17 ottobre 2017

[trailer] It - trailer nuovo italiano


Ci siamo. Tra un paio di giorni arriva "lui"... anzi "esso" 😁 per gli amici It.
L'attesa e le illazioni fin a partire dal costume mi avevano talmente annoiata che ho spento tutto e ho semplicemente atteso il film. Lo andrò a vedere, ovvio.

13 ottobre 2017

[trailer] Star Wars: Gli Ultimi Jedi (Trailer Ufficiale Ita)


E' uscito il nuovo trailer di Star Wars: Gli ultimi Jedi.
Ora, detto tra noi, ho molto apprezzato Rogue One, ma Star Wars: Il risveglio della Forza non mi è piaciuto. Mi sembrava un film a basso costo, con una trama minimizzata e prosciugata di tutto ciò che è il mondo di Star Wars. Era rimasta profondamente delusa, insomma.
Questo non m'impedirà però di andare a vedere il seguito sperando che sia migliore.

Prima di lasciarvi al trailer, che mi ha leggermente entusiasmata, vi chiedo: la locandina non vi ricorda qualcosa di già visto? 😲

10 ottobre 2017

[film] Emoji: accendi le emozioni


Emoji; accendi le emozioni è un film che parla delle emoji, le deliziose faccine che usiamo tutti. Sono di fatto entrate nel nostro quotidiano. Comunichiamo più con le faccine che con la nostra vera faccia, ma è anche pur vero che alcune sono favolose.
Tra le mie preferite!
La trama è semplice: abbiamo la emoji Bha che vuole lavorare nello smartphone, ma non è tanto facile perché viene scansionato poco prima dell'invio e potrebbe perdere l'espressione per l'emozione.
Infatti, Bha si agita e diventa un'emoji che non esiste. Da qui la fuga nello smartphone, fuori dell'app.

7 ottobre 2017

[Quando manca il caffè] 10 settembre: Buon Compleanno Blog

Era il 10 settembre 2010 quando ho aperto Libri e Caffelatte col primo libro, e sono passati SETTE ANNI. 😵
Più o meno sono sempre qui a promuovere come posso quel che leggo e guardo e che mi sembra valido. La curiosità c'è sempre e la voglia anche. Il tempo non tanto, ma cerco di ricavarlo come posso. Poi va a periodi.  

Sette anni nel web mi hanno fatto capire però che dall'altra parte andate e venite, ma prima o poi ripassate. E non posso che dirvi GRAZIE! Senza di voi, non sarei arrivata a sette, perché motivarsi è difficile e spesso dire la propria opinione fuori del coro è impresa ardua. 
Vi abbraccio, con affetto.
Sam 😗

Nota: sono in ritardo di un mese, lo so... ops. 😁 Allora, forse, è più un Buon Non Compleanno. 


6 ottobre 2017

[film] Blade Runner 2049 (NO SPOILER!)


Amici, sono felicissima di dichiarare che "Blade Runner 2049" mi è piaciuto moltissimo!
Mi è piaciuto così tanto che ho deciso di fare due recensioni:
-la prima, questa che state leggendo, vuole solo darvi la mia opinione SENZA spoiler
-la seconda, che scriverò con calma e pubblicherò più in là, confronterà il film precedente e il racconto di P. K. Dick da cui è tratto, ovvero "Gli androidi sognano pecore elettriche?" e ipotizzerà alcune domande lasciate aperte.

Perché ho deciso di fare delle recensioni separate?
Il motivo principale è che non voglio rovinare con odiosi spoiler la visione di questo straordinario film a nessuno, l'altro motivo è che NON è solo un film. Ne riparleremo.


Mia opinione SENZA SPOILER: E' tutto magnifico! 😁
L'ambientazione è studiata e curata meglio del precedente, e non era facile. Sono stati inseriti panorami ampi e profondi. Vengono mostrati diversi mondi, alcuni familiari "alla Balde Runner" come ormai diciamo noi, ma anche nuovi e post apocalittici. 
Così ritorna Los Angeles con lo skyline di Hong Kong ma più cupo e umido che mai. Tornano quegli immensi schermi sui grattacieli che fanno di Blade Runner una pellicola claustrofobica e che mostra un futuro pessimistico, ma solo in apparenza.

5 ottobre 2017

[film] Mazinga Z Infinity (trailer)


Fanno il film di Mazinga Z, Infinity... 😍
Eh, lo so. Si deve andare. Si guarda al cinema. Mazinga Z sul grande schermo non me lo faccio sfuggire. Poi, speriamo in bene. Ma intanto mi gusterò il "robottone" gigante 😀
Data: 31 ottobre.
Seguirà recensione. Vi lascio il trailer ita. A presto!

 

4 ottobre 2017

[film] Personal shopper


Personal shopper è un film francese del 2016, regista Olivier Assayas. Attrice protagonista Kristen Stewart. E' un thriller psicologico, con sfumature paranormali, concentrato sul dramma privato e intimo di Maureen.

Brevemente la trama: Lei è una personal shopper, ovvero una che compra vestiti e accessori per attrici o donne famose e dello spettacolo. Per questo si reca in negozi di capitali importanti, in sale d'esposizione e Atelier. Ma tutto questo è per avere un lavoro che le permetta di restare a Londra perché suo fratello (gemello) è morto e lei si è convinta che lo spirito non sia ancora trapassato.
Così va nella casa che lui aveva comprato con la fidanzata, dove lo spirito è più presente.
E in effetti ci sono dei segni.
Senza fare troppi spoiler, posso dirvi che ci sono alcuni momenti interessanti, compreso un depistaggio con un anonimo utente che la tormenta via chat. Che sia il fratello?
Dopo diversi viaggi per Kyra, l'attrice famosa, incontri con personaggi frustrati e perlopiù tabagisti e gran bevitori, Maureen scoprirà se ha davvero questo legame col fratello. Capirà sé stessa e affronterà gli ostacoli per proseguire la sua vita.

[ebook] Yacco - racconto fantascienza su Amazon


Yacco è un racconto di fantascienza, per essere precisi apocalittico.

TRAMA:
Un mondo marcio e malato che si ostina a non cedere.
Una donna coraggiosa che ancora spera di cambiare il futuro.
Una bambina dal destino ineluttabile.
Yacco è l'innocenza della Natura che si rivolta contro l'Uomo, che sarà presto leggenda.

E' solo su Amazon per approfittare della lettura gratuita dell'Unlimited, come già "Le figlie dell'Arca".

Estratto:
YAKKO guardava la grossa auto che si allontanava. 
Quella giovane donna che sembrava tanto simpatica, visto che parlava con un manichino come lei parlava col suo bambolotto, l’aveva lasciata sola.
Yakko aveva capito poco delle frasi che le erano state dette, ma dal tono aveva capito che non la voleva con lei. 
Parlava poco di tante lingue e nessuna bene. Non aveva una lingua madre visto che non ne aveva avuta una.
Il tuo nome è Yakko, le era stato detto in una lingua chiamata Giapponese, ma il Giappone non c’era più. Cancellato dalla mappa del mondo come un inutile extra.
Ti ho trovata nella spazzatura, le era stato detto in Inglese, ma l’Inghilterra era sprofondata. Come una barca bucata, era stata risucchiata dal mare. 
Ti tengo io per un po’, in Francese. Mi dispiace, in Spagnolo. E Scusa e Arrangiati, in due lingue nordiche di cui non ricordava il nome. 
Tutti posti dove la gente non era felice e per questo fuggivano. Così le avevano spiegato.
Sei tanto dolce, ma ho già un figlio, in italiano come quest’ultima che le aveva detto la donna simpatica che le risuonava ancora nella mente: Non posso portarti con me.
Yakko rappresentava un peso per chiunque. Lo sapeva, glielo avevano fatto capire in più d’una occasione. Era solo una bambina, in fondo.
Mentre l’auto diventava sempre più piccola, Yakko si sentiva nuovamente sola. 
Chinò il capo e s’accucciò. Strinse il suo bambolotto e sospirò depressa. Aveva girato per giorni in cerca di persone amiche in questa città morta senza trovarne alcuna. Aveva sperato perfino di trovare un animaletto che le tenesse compagnia, ma nulla. La morte e la decadenza erano impresse dai pesanti strati di polvere che ingrigiva ogni cosa.
D’improvviso sentì una brusca frenata e s’alzò di scatto.
La gip s’era fermata. 
Il cuore iniziò a batterle veloce. Sì, pensò. Quella donna simpatica aveva cambiato idea.
Corse, corse veloce verso la gip che intanto stava indietreggiando piano.
Correva e sorrideva. Non sono più sola.
*

9 settembre 2017

[live action - manga] Death Note su Netflix


Ho visto Death Note su Netflix. Ne avevo fatto cenno sulla lavorazione già a novembre 2016 e avevo esposto qualche riserva. Si fa in fretta a giudicare un progetto Netflix di stampo americano soprattutto se è la rivisitazione di un manga/anime e live action culto giapponese. E' il caso di Death Note, che tanto per la cronaca è tra i miei preferiti. 
... prima di giudicarlo ho voluto vederlo... ops...

Non farò riassunti per la serie anime originale, ma vi consiglio caldamente di guardarvela. Sono 37 episodi, è lunga, ma ne vale la pena da tutti i punti di vista. Il genere è poliziesco/investigativo ma essendoci la presenza di creature sovrannaturali, gli shinigami (死神), si incasella anche nel fantasy.

E ora eccoci alla nota dolente: mi è piaciuta la rivisitazione di Netflix?
ehmmm... no. 
Ma non voglio sembrare ostruzionista alle nuove versioni, motivo per cui ora vi motivo il mio no secco. 

28 luglio 2017

[quando manca il caffè] I biglietti -NOT VALID- dell'ATM



Oggi post diverso per "Quando manca il caffè", perché mi è successa una cosa bizzarra e ora, che è finita, mi fa piacere raccontarvela.

Nella foto che apre il post c'è un biglietto ATM (Azienda Trasporti Milanesi) ovvero l'azienda che in Milano gestisce i mezzi pubblici come la metropolitana in questo caso e che (credo) gestisca anche le macchinette erogatrici di biglietti elettronici.

In data 16 maggio 2017 ho fatto come molti e ho messo la moneta nella macchinetta per il mio biglietto. E qui nasce l'evento "mistico": la macchinetta ragiona, ragiona, ragiona... cioè è stata con la scritta "stampa in corso" una vita. Tanto che ho pensato si fosse inchiodata
Poi, ecco il biglietto che esce: "Annullato - Not Valid".
Ora, è stato un attimo, ma ho pensato: "pazienza, basta che mi renda i soldi che rifaccio tutta la procedura". E ecco il guaio. NON MI RENDE I SOLDI!
Per fortuna, avevo inserito il costo esatto cioè €1,50.
Sbuffo e faccio per rimettere i soldi quando una vocina dentro di me mi sussurra di mettere alla prova il sistema ATM perché mi sono detta: "Siamo in tanti a usare queste macchinette, e se a tanti capitasse quello che è successo a me? Se tutti rifacessimo il biglietto pagandolo due volte, quando invece c'è gente che non lo paga affatto? Non è giusto."
E così ho fatto.

8 luglio 2017

[film] War for the planet of the apes - the War - Apes - Il pianeta delle scimmie (trailer)


Si avvicina la data dell'uscita del capitolo finale sulle scimmie, il reboot.
Non vedo l'ora. 😀 
Nel frattempo, siccome adoro questa saga, ho pensato di fare questo post per chi non conoscesse i film precedenti, la saga di film degli anni'60/70 di cui due con Charlton Heston, ma soprattutto il ROMANZO di Boulle da cui arrivano le idee più originali e molto innovative considerando l'epoca, ovvero 1963. 

Non è possibile dare un parere sui nuovi film senza confrontarli con i precedenti e col romanzo.
Non è possibile vedere l'ultimo film di una saga senza i precedenti. 

Quindi, se volete approfittare del mio lavoro, ecco QUI! 
Buon viaggio. Ci vediamo presto con la recensione sul film in uscita il 13 luglio


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...