11 settembre 2010

Il sentiero di legno e sangue - Tarenzi





Titolo: Il sentiero di legno e sangue
Autore: Luca Tarenzi
Illustrazioni: Rom
Anno di pubblicazione: 2010
Nazione: Italia
Editore: Asengard - Wyrd
Genere: Weird  
Pubblico: per tutti
Pagine: 144













Incipit
«Si muove.»
Furono queste le prime parole che sentii.
Seguì un istante di silenzio.
«Impossibile» fece un’altra voce.
«Si è mosso, l’ho visto.»
Di nuovo la voce che aveva parlato per prima: bassa, cavernosa, con l’accenno di un ringhio nascosto appena sotto la superficie.
L’altra invece era acuta e vagamente metallica.
«Non può muoversi, è spento. È tutto fermo qua dentro. Guardaci,
se non mi credi.»
Qualcosa si mosse dietro di me. Un rumore di passi strascicati.
Mi sentivo come se stessi emergendo a fatica da un sonno profondissimo.
Non vedevo nulla: né luce, né oscurità, nemmeno il nero senza fine di chi tiene gli occhi chiusi. Ero letteralmente privo del senso della vista. Cercai di muovermi, ma il mio corpo mi sembrò lontano, remoto, e non mi obbedì.
Da dietro mi arrivò una sorta di grugnito. [...]

Quarta di copertina
Apre gli occhi nel cuore di un’immensa conchiglia. Ha un corpo di legno articolato e ingranaggi, e il cadavere del suo costruttore giace accanto a lui. Non ha un nome, non ha memoria, ma appena nato ha già mostruosi nemici che lo braccano e una missione che non ha chiesto né desiderato: diventare umano. Attorno a lui c’è un mondo che un’antica catastrofe ha trasformato nel sogno delirante di un folle, alle sue calcagna due Incubi, la Maschera e la Bestia, e davanti a lui un sentiero costellato di mutazioni, tribù selvagge, divinità del caos e giganti marini che lo condurrà verso un destino molto più incerto di quanto i suoi creatori avessero mai potuto prevedere.

Autore
Luca Tarenzi
Laureato in Storia delle Religioni all’Università Cattolica di Milano, è stato giornalista e redattore. Attualmente collabora con varie case editrici come traduttore, editor e consulente: tra le sue traduzioni figurano opere di Douglas Preston e Lincoln Child per Rizzoli, e di Jonathan Stroud e Nahoko Uehashi per Salani

Ha esordito come scrittore nel 2006 con il romanzo urban fantasy Pentar (Alacran), ripubblicato nel 2008 con il titolo Pentar – Il Patto degli Dei.
Sempre nel 2006 ha dato alle stampe il saggio-biografia a tema spirituale La Sciamana del Deserto 
(Lindau – L’Età dell’Acquario).
Nel 2008 ha pubblicato Il Libro dei Peccati (Alacran), raccolta di racconti storici, fantasy e horror sul tema 
della colpa e della redenzione.

Nel 2009 ha partecipato all’antologia Sanctuary (Asengard) con il racconto "Saint Vicious"  e ha pubblicato Le Due Lune (Alacran), urban fantasy ambientato a Milano.
Nel 2010 ha pubblicato per Asengard il romanzo breve Il Sentiero di Legno e Sangue, rielaborazione in chiave new weird di Pinocchio.


Appassionato di occulto, cinema, telefilm e giochi di ruolo, prosegue tuttora i suoi studi di storia delle religioni e ha tenuto numerose conferenze in Lombardia e Piemonte. Alan D. Altierilo ha definito “il geniale autore italiano che ha portato in primo piano la variazione di genere nel genere chiamata urban fantasy”.
Vive ad Arona con la moglie Erica, veterinaria, in una casa piena di animali.

Mia Opinione
Non vado matta per il genere Weird, lo "strambo" cioè, ma l'ho letto volentieri. 
E' ben scritto, bella la storia con alcuni riferimenti esoterici che ho gradito e tutto quello che serve per un weird in piena regola. 
Sul finale l'autore strizza l'occhio su un possibile seguito, sinceramente ci spero ;)
Personalmente lo consiglio agli amanti del genere :)))

Link utili:

2 commenti:

  1. Non sapevo avessi un blog. Grazie per essere passata sul mio.
    Fammi sapere se continui la lettura : )

    RispondiElimina
  2. L'ho letto anch'io! A me era simpatico il tarlo :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...