29 novembre 2010

Concorso per racconti 3

Per chi si fosse perso gli articoli precedenti con le segnalazioni e i link per le informazioni sui concorsi letterari ecco il PRIMO  e il SECONDO.
Sono ancora in atto, tranne lo Steampunk Tecnologico del Duca che si è concluso.

Ne ho visto un altro, così ho pensato di farne subito una segnalazione. Questa volta è sui Pirati :)
Il nome del concorso indetto da WRITER'S DREAM è :

CORSETTI, VELLUTO E PIRATI
Quest'immagine dovrebbe rendere l'idea :)
Riporto il bando dal sito:

Benvenuti al nuovo laboratorio-concorso di Writer's Dream! Iniziamo col dirvi, ancor prima di spiegarvi il tema, che i racconti migliori verranno pubblicati in un'antologia curata e illustrata dalla nostra redazione e diffusa tramite tutti i canali di WD - online e offline.


Ma veniamo al laboratorio in sé:
Corsetti, velluto e pirati

Il periodo è il XVII secolo, e i vostri racconti dovranno avere a che fare con i tre elementi sopra citati: corsetti, velluto e pirati. Potete sceglierne uno solo, oppure due o tutti e tre: siete liberi di fare quel che più vi pare e piace.

Il genere: niente racconti fantasy/fantastici: potete inserire elementi sovrannaturali, ma in piccole e modeste dosi (tipo superstizioni ecc.). Vogliamo avventura, azione, emozioni, sangue e quant'altro: a parte il fantasy avete dozzine di generi in cui spaziare.

La lunghezza: tra le 2'000 e le 10'000 parole (parole, non battute o caratteri). 

I tempi: avete tempo da oggi al 9 febbraio 2011. I racconti dovranno essere consegnati in questo post, pertanto è necessario avere un account sul forum. 

In palio la pubblicazione, come già detto. L'antologia sarà distribuita gratuitamente come eBook sul nostro eBook Store (al momento in costruzione), su eBooKingdom e I Love Books; sarà acquistabile in cartaceo, agli autori selezionati andrà il 50% (diviso tra i vari autori) dei ricavi.


Ecco qui il link del sito per le INFO!

Ecco fatto, alla prossima:)
Come solito, Buon Racconto a tutti!

28 novembre 2010

Harry Potter e i doni della morte: libro/film

Locandina film Harry Potter
Finalmente ieri sera sono andata al cinema per la prima parte del capitolo finale di Harry Potter. A caldo devo dire che mi è piaciuto molto. A freddo pure ^_^  VE LO CONSIGLIO!

TRAILER da un mio post di settembre, se non lo avete visto.

Il settimo libro non l'ho ancora letto, spero di farcela sotto Natale in tempo per la seconda parte. La mia amica però mi ha indottrinata su alcune differenze. Parlandone insieme siamo giunte alle nostre conclusioni. Alcune sono poco invasive, altre addirittura piacevoli ma altre proprio no!
Il film merita davvero. E' ben bilanciato non come l'ultimo dove la noia mi ha uccisa! Di seguito riporto le nostre impressioni, solo alcune ovviamente, quindi leggetele solo se avete visto il film. Anche perchè non descrivo la trama, do per scontato che già la conosciate.
  
!!! AVVISO SPOILER !!!

Partiamo dalla spettacolare fuga di Harry e i suoi amici (scortati dall'Ordine della Fenice) da casa dei Dursley fino alla Tana. I suoi amici bevono la pozione Polisucco per prendere le sembianze di Harry. La scena è spassosissima ^_^ Harry parte con Hagrid
Harry e Hagrid in fuga
Le sequenza di volo sono sempre splendide, ma questa verrà ricordata come quella in cui la civetta Edvige perde la vita ... sono triste! Ho pianto! 
L'ultimo volo di Edvige
La differenza tra il libro e il film: nel libro Edvige è in gabbia, Harry la tiene in braccio. Viene colpita. Nel film vola libera e muore tentando di aiutare Harry nella fuga. In entrambi i casi la civetta non ha scampo ma, secondo la mia amica e me, nel film ha una fine più "onorevole". Differenza promossa!
I doni di Silente: il libro "Le fiabe di Beda il Bardo" per Hermione
il Deluminatore per Ron e il primo Boccino d'oro di Harry
Altro punto: i tre amici iniziano a spostarsi da un posto all'altro per sfuggire ai Mangiamorte e allo stesso tempo cercare gli Horcrux per distruggerli così da indebolire Voldemort. Ron e Harry litigano, Ron va via. Hermione è distrutta perchè sa che non c'è modo per Ron di ritrovarli. E qui nel film hanno inserito un "balletto" tra Hermione ed Harry che nel libro non c'è.
Balliam perchè tristi siam!
Discutibile! Secondo noi hanno cercato di "smorzare" la disperazione di Hermione, che nel libro è molto forte, in modo troppo superficiale. Differenza bocciata!
Hermione mentre traccia una barriera protettiva dopo aver soccorso Ron
Nuovo punto ancora: vengono rapiti e portati a villa Malfoy dove Bellatrix tortura Hermione. Nel libro Ron viene portato via legato con Harry con la forza mentre grida "HERMIONE!" cosa che nel film non c'è. Non c'è nemmeno la devastazione che invade Ron ormai cosciente dell'amore che porta nel cuore per Hermione ogni volta che sente le sue grida dalla cella. Differenza bocciata!
Riunione a casa Malfoy
Anche lo scontro con Codaliscia è diverso. Harry e Ron nel libro hanno un vero scontro fisico e Codaliscia muore strangolato dalla sua stessa mano d'argento. Nel film Dobby lo fa svenire con un incantesimo. Differenza poco rilevante!


Altra differenza che riguarda l'elfo domestico (ex!) Dobby. Lui è un vero eroe! Riesce a salvarli tutti e a farli fuggire da casa Malfoy al costo della propria vita. Bellatrix gli lancia un pugnale poco prima della fuga. Dobby ci lascia ...  ho pianto anche per lui!
Addio Dobby!
La differenza è che nel libro Dobby ricompare già morto mentre nel film gli fanno dire due battute. Differenza promossa! Il suo funerale è commovente e Dobby se lo merita.
Sepoltura di Dobby
Qui giace Dobby, un Elfo Libero!
Ancora con le lacrime agli occhi il film termina con Voldemort che recupera la bacchetta di Sambuco pronto per lo scontro finale con Harry.
Locandina del Videogioco
Ultime mie impressioni, solo mie in vero ma condivise: il fatto che Hermione, Harry e Ron a turni indossino il ciondolo/Horcrux mi ha ricordato moltissimo "Il Signore degli Anelli". Suppongo sia un omaggio della Rowling a Tolkien. L'atmosfera che si respira nel film, nella seconda parte diciamo, mi ricorda invece la Seconda Guerra Mondiale: i mezzosangue/ebrei, i mangiamorte/nazisti, il ministero della magia che diventa una dittatura ecc. Perfino Ron che ascolta la radio per avere notizie dei caduti mi ha riportato ai ricordi di mio nonno che faceva la stessa cosa! Un altro omaggio per "non dimenticare" un periodo della nostra storia difficile, forse? Suppongo di sì.

Lo scontro che ho preferito è quello nel pub, la realtà mischiata alla magia la trovo fantastica! Ron che non sa cosa sia un cappuccino poi è stato molto divertente!

Attendo trepidante il gran finale ^_^

27 novembre 2010

[serie tv] Dead set: episodio 2

Dead set
Puntate precedenti:
episodio 1 - Outbreak

"Can the housemates keep Angel alive?" è il titolo del secondo episodio di DEAD SET ed è adrenalinico
Si sono formati tre gruppi. Per comodità mia e ai fini di una maggiore chiarezza racconterò la trama a blocchi e non come viene mostrato nell'episodio, che invece passa da un luogo all'altro senza sosta. 

Il primo è quello nella casa: Angel, la ragazza ferita alla gamba è accudita da Grayson che si rivela un ottimo infermiere. Non si trasformerà solo se rimarrà viva. Per questo Kelly decide di procurarle dei medicinali, c'è una farmacia poco distante. Come arrivarci però è un vero problema, ricordo che in questa serie gli zombie corrono che è uno spettacolo!
Kelly e i concorrenti della casa mentre contemplano gli zombie dal tetto
Panorama zombesco :D
"Lei si chiamava Claire..."
Grayson mentre difende la potenziale zombie Angel
Decidono di recuperare il furgoncino, con quello andranno alla farmacia. Come si fa con i cani, Veronica e Joplin distraggono gli zombie col suono mentre Kelly e gli altri raggiungono il mezzo. 
"Dai, bastardi in decomposizione, venite qui!"
Kelly e gli altri raggiungono il furgoncino.
Secondo gruppo: Patrick e Pippa sono i più divertenti :D Rimasti intrappolati insieme in una stanza si insultano a vicenda. Patrick ne fa e dice ogni minuto. Fuori Davina li attende.

Davina zombie
Pippa e Patrick, l'improbabile coppia :D
Terzo gruppo: Riq, l'ex di Kelly, cerca di restare vivo. Trova rifugio in un negozio ma è cose se fosse in trappola. Lo zombie gli blocca l'uscita. 
'sto uno zombie non mi molla!
... e lo zombie non c'è più!
Alex
D'improvviso arriva Alex, una new entry, salva Riq e insieme partono con la jeep. Purtroppo in serata il mezzo resta in panne. Troveranno rifugio in una vecchia casa abbandonata.
Mi sembra una tosta ;)
Al sicuro, per ora!
Questa puntata è volata! Mi è piaciuta molto, speriamo anche le prossime :)
Al terzo episodio Live feed!

26 novembre 2010

Il figlio del cimitero di N.Gaiman

Copertina libro 2008 Mondadori
Gaiman è sempre MITICO! "Il figlio del cimitero" è una perla nera per i ragazzi più giovani (secondo me, 10-12 anni è l'età giusta) ma che ho apprezzato anch'io... si è lasciato leggere, insomma ;)
Il figlio del cimitero è tratto da un suo precedente libro, un'antologia di racconti, "Il cimitero senza lapidi e altre storie nere". La  mia recensione la trovate QUI.
E' incentrato su Nobody, chiamato Bod, che nell'antologia era il protagonista dodicenne del racconto "Il cimitero senza lapidi" ma che qui ci viene mostrato dalla nascita fino ai quindici anni.

La quarta di copertina: Ogni mattino Bod fa colazione con le buone cose che prepara la signora Owens. Poi va a scuola e ascolta le lezioni del maestro Silas. E il pomeriggio passa il tempo con Liza, sua compagna di giochi.
Bod sarebbe un bambino normale. Se non fosse che Liza è una strega sepolta in un terreno sconsacrato. Silas è un fantasma. E la signora Owens è morta duecento anni fa. Bod era ancora in fasce quando è scampato all'omicidio della sua famiglia gattonando fino al cimitero sulla collina, dove i morti l'hanno accolto e adottato per proteggerlo dai suoi assassini.
Da allora è Nobody, il bambino che vive tra le tombe, e grazie a un dono della Morte sa comunicare con i defunti. Dietro le porte del cimitero nessuno può fargli del male. Ma Bod è un vivo, e forte è il richiamo del mondo oltre il cancello. Un mondo in cui conoscerà l'amicizia dei suoi simili, ma anche l'impazienza di un coltello che lo aspetta da quattordici lunghissimi anni...

La storia del libro, in poche parole, ha inizio con l'uccisione della famiglia di Bod da parte dell'uomo chiamato Jack. Il bimbo trova la salvezza nel cimitero e lì crescerà fino allo scontro finale con l'assassino Jack, subito dopo Bod si sentirà pronto per vivere nel mondo. Così sapete "tutto" e allo stesso tempo "nulla" che possa rovinarvi la lettura :)
E' molto scorrevole ed evocativo ma, più che un libro, mi è sembrato quasi un insieme di racconti con un unico filo conduttore: Bod, ovviamente, e la sua naturale voglia di vita con crescente curiosità per ciò che c'è fuori del cimitero. La parte che ho preferito è la prima, forse perchè è più magica e surreale rispetto alla seconda. Soprattutto il capitolo con la bambina Scarlett, la sua prima amica vera (nel senso di viva, umana!) e il capitolo della Macabradanza, che è bellissimo:
Ricco o povero, orsù avanza
a ballar Macabradanza.
Tempo di lavoro, tempo di vacanza
tempo di Macabradanza.
Tutti udranno e in adunanza
danzerem Macabradanza.
Uno lo lasci, un altro avanza,
e tutti in Macabradanza.
Graziosa dama, perdonanza
mi conceda questa Macabradanza.
Gira e volta, una passo, e a oltranza
noi seguiam Macabradanza.
Signora di grigia sembianza
guidaci in Macabradanza.

La storia è un omaggio al Libro della giungla di Kipling. Il piccolo Mowgli allevato dagli animali è ancora oggi un capolavoro e Gaiman con il suo Bod cresciuto dai fantasmi è di tutto rispetto.
Mowgli e l'orso Baloo
NOTA secondo me interessante sul Libro della giungla e i Lupetti riportata da Wikipedia (grazie!):

I racconti di Mowgli sono utilizzati come ambientazione dai lupetti, la branca più giovane del movimento scout. Quest'uso venne approvato da Rudyard Kipling dopo una richiesta diretta da parte di Robert Baden-Powell, il fondatore dello scautismo. Attraverso i vari personaggi della storia (positivi e non) vengono incarnati qualità o difetti soggettivi. Questo particolare metodo viene definito la "morale per tipi". Per esempio Tabaqui (lo sciacallo) rappresenta il disordine, la trasandatezza e la viltà, Baloo (l'orso) rappresenta la saggezza e la spiritualità individuale, Bagheera (la pantera nera) rappresenta l'agilità e la forza fisica, Shere Khan (la tigre) la prepotenza, Kaa (il pitone) la bontà d'animo e la cortesia. I pregi dei personaggi positivi sono inoltre riassunti in delle frasi chiamate parole maestre,queste frasi sono anch'esse tratte dal libro della giungla ed insegnate ai lupetti. queste frasi sono:
Akela: «buona caccia a tutti coloro che rispettano la legge della giungla»
Baloo: «la giungla è grande, il lupetto è piccolo, che faccia silenzio e mediti»
Bagheera: «zampe che non fanno rumore e occhi che vedono nella notte»
Kaa: «cuor leale e lingua cortese fanno strada nella giungla»
Chil: «siamo d'uno stesso sangue fratellino tu ed io»
Fratel Bigio: «la mia tana è la tua tana, la mia traccia è la tua traccia, la mia preda è la tua preda se avrai fame fratellino»
Raksha: «la forza del lupo è nel branco, la forza del branco è nel lupo»
Hathi: «la legge della giungla è vecchia e vera come il cielo e chi la rispetta vivrà lieto e prospero»
Correva l'anno 1998 quando ho conosciuto l'orso Baloo ...
era davvero simpatico :D

Nel libro di Gaiman la cosa bizzarra è che i morti riescono a infondere "voglia di vivere" ed è quasi un controsenso, ma è Gaiman e se non ci riesce lui chi altri potrebbe?

In conclusione, mi è piaciuto e ne consiglio la lettura a tutti ricordandovi però che è per ragazzi!

CURIOSITA': sembra che dopo aver vinto il Premio Hugo 2009 ne faranno anche un film :) Lo vedrò di sicuro!

24 novembre 2010

[serie tv] Dead set: gli zombie di Mtv

L'occhio del GRANDE FRATELLO ti guarda anche se zombie ...
Logo della serie DEAD SET
DEAD SET è un'altra serie tv sugli zombie ma completamente diversa da "The walking dead" e, secondo me, molto divertente. "Dead set" è iniziata il 12 novembre e per cinque venerdì verrà trasmessa su Mtv in seconda serata vista l'impronta splatter. La trama è molto semplice: durante il Grande Fratello, l'ennesima edizione del Big Brother inglese per essere esatti, scoppia un'epidemia che trasforma tutti in zombie! Alcuni della produzione e gli stessi inquilini dentro la casa cercano di sopravvivere. Ecco fatto :)
Dopo una prima parte d'introduzione dei personaggi, inizia il delirio! La stessa presentatrice viene zombizzata. Lei è Davina McCall ed è la vera presentatrice del GF inglese.
Davina dopo il morso fatale
Il personaggio più riuscito, secondo me, è il produttore Patrick. Non solo è un cinico e un opportunista ma pur di sfuggire a uno zombie gli scaraventa addosso uno sulla sedia a rotelle: un vero "bastar inside" :D
Zombie in arrivo
Il produttore Patrick e il tizio in sedia a rotelle
A differenza di "The walking dead" qui gli zombie corrono, scattano e sono molto veloci! Per certi versi, quindi, più pericolosi.
Corri Kelly, coooriii!
Ho visto la prima puntata e mi è piaciuta. E' una serie truculenta, violenta ma con scene portate al limite per suscitare un risata. Umorismo inglese, però; o piace o non piace! Gli zombie sono molto convincenti, davvero ben riusciti. La consiglio ma ricordando che non tutti sono portati per lo splatter, quindi siete avvisati! Qui i litri di sangue si sprecano e gli sbudellamenti pure!
Uno zombie di Dead Set
L'ex di Kelly
Guarderò tutti gli episodi, al prossimo :)

Fonte del TRAILER INGLESE YouTube

23 novembre 2010

[serie tv] The walking dead - episodio 3

NON APRIRE! MORTI ALL'INTERNO! Solo un consiglio ;)
Puntate precedenti:
Episodio 1 - I giorni andati
Episodio 2 - Una via d'uscita


Il terzo episodio s'intitola "Bentornato papà" e già dal titolo si capisce che sarà una puntata noiosa :( 
16 mesi al fresco per un pugno! Ma se ne è valsa la pena...
All'inizio ritroviamo Dixon ammanettato a un tubo del tetto in preda ai ricordi, borbotta e si dispera. Entro poco arrivano "a bussare" alla porta i suoi amichetti che gradirebbero mangiare qualcosa, lui! ;)  
Saaalve! :D
Dixon abbandonato dagli altri, senza armi, inizia a pregare. Si sdraia a terra e nota la borsa piena di attrezzi che aveva fatto cadere il rapper. Con la cinta dei pantaloni cerca di avvicinare un seghetto mentre si ravvede subito per il momento di debolezza che ha avuto: "Non importa Gesù Bambino, non ti ho mai supplicato e non ti supplicherò adesso!" 
Solo alla fine della puntata scopriremo il finale di questa scena, se volete invece sapere subito come va a finire andate infondo ... alla frase "Arrivano al tetto".
Il nostro amico Rick finalmente arriva al campo e riabbraccia la moglie e il figlio ... e il suo migliore amico. Qui iniziano tensioni tra Lori e Shane. Sembra che lui non sia stato molto "onesto" nel riferire a lei le "reali" sorti del marito; infatti Lori è sconvolta quando vede Rick.
Chi non zombizza, si rivede!
Sono tornati tutti tranne uno: Dixon! E adesso, chi lo dice al fratello? Casualmente è via per la caccia, così diamo ai nostri amici il tempo di chiaccherare un po' ... la noia mi ha fatto moccolare! All'alba Rick ha dei rimorsi, l'aver lasciato Dixon a morire forse non è stata una gran cosa (ma dai!). Un grido dal bosco e tutti accorrono. 
Dopo più di venti minuti inutili (togliamone quattro all'inizio con Dixon) arriva uno zombie, considerando che la serie è sui morti viventi sono quasi commossa. In città non c'è più nessuno ma anche gli zombie hanno fame, così uno di loro si è avvicinato troppo al campo.
mmm ... pappa buona, pappa fresca!
Adoro la carne al sangue. Che ci posso fare?
E chi arriva per un deciso colpo di balestra? Il fratello di Dixon, Daryl.
Il fratellino gli assomiglia molto sia per il carattere "affabile" che per i modi raffinati :D In ogni caso non mi dispiace. Se vi dicessero: "C'è stato un problema, Dixon forse è morto!" voi che fareste?
Aspetta! Fammi elaborare la cosa.
Tu hai ammanettato mio fratello su un tetto e
lo hai lasciato lì?
Rick (il nostro eroe), Daryl (il fratello del cattivone), il rapper (quello che inciampa facilmente e fa cascare le chiavi nelle grondaie) e Glenn (lo sfigato che conosce le fogne della città) decidono di andare a "salvare" Dixon e recuperare le armi. Se vi ricordate a Rick era caduto il borsone con le armi vicino al carro armato. Ora, non starò qui a dire che mi pare una scemenza perchè sarebbero righe sprecate ... è la serie delle stupidate e pazienza!

Mentre i quattro sveglioni tornato ad Atlanta, l'episodio si concentra sul gruppo e sui legami affettivi. Al fiume le donne del campo lavano i panni, il marito di una di queste è un bastardo che la picchia e, per farla breve, Shane gli fa capire che è meglio che non lo faccia più! 
Qui Shane ha acquisito ai miei occhi dei punti :) 
Anche se questa scena ha un suo significato, che c'entra con la serie? Anche se l'approvo, era davvero necessaria ai fini della storia? Speriamo, ma ho i miei dubbi.
Se metti ancora una volta le mani addosso a tua moglie, non mi fermerò!
Mi hai sentito! Io ti ammazzo!
Ad Atlanta i nostri eroi hanno un percorso abbastanza facile, solo una signorina che si era attardata al negozio per i saldi. Daryl le lancia una freccia in mezzo agli occhi e tanti saluti!

Arrivano al tetto. 
Ci sarà o non ci sarà Dixon?
Oh no! NOOO!
Il seghetto insanguinato...
La mano di Dixon ...
Le manette ancora al tubo.
Secondo me, Dixon si è tagliato la mano per non venire mangiato dagli zombie. E' fuggito ed è molto incazzato! Ma dalle grida di Daryl credo che invece lui stia pensando: "Ecco, mio fratello ha cercato di tagliare le manette, ha tentato di liberarsi ma è stato mangiato dagli zombie!" Forse però mi sbaglio ...
Lo zombie più bello :)
Alla prossima con il quarto episodio ...

Fonte del filmato YouTube
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...