20 marzo 2011

Breathers - L'anonima zombie (S.G. Browne)

Segnalazione, per ora, ma è in lista per l'acquisto ad aprile ^_^

L'articolone con i libri del primo trimestre è quasi pronto, sarà visibile il 2 aprile. Volevo già il primo ma ho un altro articolo ... eh eh eh!
Cmq, siccome ormai sto scegliendo le letture dei prossimi tre mesi (più o meno) questo non mi sembra male. Mi incuriosisce parecchio ...

CASINI EDITORE
INCIPIT
Mi sveglio sul pavimento, avvolto dall'oscurità.
Una debole luce artificiale filtra attraverso una finestra. Un momento, qualcosa non va. Non ci sono finestre in cantina. Comunque, prima di poter affrontare questo dilemma devo capire perchè sono steso in una pozza di liquido che mi sta inzuppando i vestiti.

La quarta di copertina:
La vita di Andy è un casino! 
Diventato da poco uno zombie, è costretto a vivere nella cella frigorifera che i suoi genitori hanno nello scantinato; frequenta l'Anonima Zombie e come se non bastasse non può neanche lamentarsi, visto che la sua bocca è stata cucita al momento dell’imbalsamazione! Ma tutto sembra volgere al meglio quando Andy incontra Rita, una zombie molto carina che si è suicidata di recente, Tom, uno zombie vegetariano al quale dei teppisti hanno rubato le braccia, e Jerry, un playboy con la passione per la pornografia rinascimentale. 
Stanco delle discriminazioni che quotidianamente subisce, in ufficio come al supermercato, Andy decide di intraprendere una class-action in difesa dei diritti di tutti gli zombie. Ma la causa suscita subito un'enorme eco nei media, e Andy diventa presto una celebrità... 
Breathers è una dark comedy sul significato di esser vivi, o meglio di non essere morti, una storia ricca di sofferenza e di redenzione, al pari de Il colore viola o del Nuovo Testamento. Solo con un po' più di cannibalismo!

Ho letto qualche opinione in giro, sembra sia un libro divertente, ironico ma con un sottofondo di "voglia di vivere" che lascia il segno. Staremo a vedere!

Nel sito della Casini ho potuto leggere un estratto e il testo scorre bene, secondo me. 
E' in prima persona, almeno all'inizio. 
Andy si risveglia e trova i genitori nel congelatore. Nel secondo capitolo, la narrazione torna indietro nel tempo a qualche mese prima. Andy inizia a raccontare...
Vi farò sapere ^_^


2 commenti:

  1. Trovo che sia un'idea molto carina ^^ Sinceramente preferisco questa variante "comica" dell'horror al frustrante tentativo di centinaia di scrittori di replicare il (ahimé) successo di Twilight.
    Penso proprio che cercherò in libreria ^^

    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Lo penso anch'io^_^
    Poi gli zombie si prestano a una risata, anche due :D Se lo leggi, fammi sapere.
    ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...