2 novembre 2011

INSIDIOUS (2010)/ Paranormal Activity 3 (2011)

Locandina
Insidious è un film del 2010 ma uscito nelle nostre sale il 28 ottobre 2011, giusto per Halloween, diretto da James Wan su sceneggiatura di Leigh Whannell.

La trama non è una novità, parte col più classico dei traslochi di una famigliola americana.
Renai e Josh Lambert con i tre figli cercano di riadattarsi alla nuova casa, paese e vita. Tutto normale, fin quando Dalton, il figlio più grande non decide di esplorare la soffitta. Il piccolo cadrà malamente da una scala e cadrà in uno stato di "apparente" coma che non si spiegano nemmeno i dottori.
Trascorrono alcuni mesi, la madre di Dalton inizia a vedere figure spettrali, sente delle presenze. Insomma, chiama un prete. A dire il vero, quest'ultimo fa una comparsata e basta.



Secondo lei la casa è infestata da fantasmi e per questo Dalton non sta bene.
Presto detto, si trasloca!
Peccato che anche nella nuova casa nulla cambi. Anzi, più passa il tempo e più le presenze di fanno "vive".



E qui inizia il film. Una vecchia conoscenza di famiglia, la medium Elise, con i suoi aiutanti, una sorta di Ghost Hunters ben attrezzati e coraggiosi, farà notare loro che "NON E' LA CASA A ESSERE POSSEDUTA!".


Devo dire che Insidious MI E' PIACIUTO
Sono sobbalzata almeno quattro volte. Non chiedevo di più.
Ci sono momenti interessanti anche se, come ho già detto, nulla di veramente nuovo dal genere "fantasmi/presenze domestiche e non". La medium è diversa dal solito, come affronta le sedute più che altro. 
Anche l'ultima parte del film, che diventa "viaggio in astrale" (non vi dico di chi, perchè, come ... così non faccio spoiler) non è male. Speravo un qualcosa di più in questo punto ma mi sono accontentata.
Il film si lascia vedere. Nulla di sconvolgente, ma godibile a mio avviso.
CONSIGLIATO!

Locandina PARANORMAL ACTIVITY 3
Invece, il terzo capitolo di PARANORMAL ACTIVITY mi ha delusa parecchio.
NOIA! NOIA! NOIA!

Dopo due film precedenti, e quell'immane cavolata di Tokyo sinceramente non pensavo potesse essere peggio. Ma il buon e vecchio saggio lo dice sempre che non v'è limite!
Un'ora di film INUTILE e BANALE! Salvo l'ultima mezz'oretta che però, anche se ci sono due scenette carucce, non evita di collassare sul finale O__O patetico e scontatissimo.
Ora, partendo dal presupposto che lo spettatore andava "forzatamente" a vedere il terzo film giusto per VEDERE CIO' CHE GIA' SAPEVA, potevano almeno sforzarsi di MOSTRARE QUALCOSA di diverso dalle solite cavolate?
Ebbene no! Abbiamo perfino lenzuoli "spettrali" come non vedevo dai film muti!
Le prese ai piedi, le strisciate lungo il pavimento, le faccine pallide, il girare "forzatamente" con 'sta telecamera anche mentre qualcuno grida ... già fatto, già visto nei precedenti ... mha!

Ricordo che nei capitoli uno e due, nel secondo soprattutto, lo aveva detto che il demone lo aveva addosso la sorella Kristi. La serie va a ritroso mostrando l'origine della "conoscenza tra il demone e la donna Kristi".
Quindi? 
Perchè questo film?
Per gli ultimi cinque minuti, altrettanto tristi? Due sigilli "finti-satanisti da cinema" dipinti sul muro con quattro candele? 
Che tristezza infinita!
BOCCIATO!

Nessun commento:

Posta un commento