12 luglio 2013

[recensione] Pacific Rim

[recensione] Pacific Rim


Pacific Rim è TITANICO!
Ecco in una parola cosa penso dell'ultima fatica di Guillermo del Toro

La sua passione per gli anime si vede in ogni inquadratura. I Jaeger sono enormi; robot di 90 metri che sembra fatichino a entrare completamente nello schermo. Mastodontici e magnifici, esprimono in ogni momento la potenza di un solo pugno che distrugge i grattacieli nel tentativo disperato dell'umanità, sotto assedio dai Kaijū (怪獣) ( i mostri "strani" di cui Godzilla -Gojira- è il capostipite) di restare in vita.

Godzilla vs. Gamera ^__^
(immagine presa qui)
I Kaijū hanno creato un portale interdimensionale sul fondo del Pacifico, da qui il nome del film, e come vuole la tradizione nipponica arrivano per distruggere e uccidere. Nel film c'è una spiegazione interessante, l'ho trovata gradevole, ma non ve la riporto così vi lascio la sorpresa.


Jaeger sono i robot costruiti per difenderci, hanno due piloti ciascuno che comandano la montagna di ferro e tecnologia grazie a una connessione neuronale. Qui ho pensato a un altro anime, oltre che Evangelion (abbastanza ovvio), un anime molto molto datato che forse in pochi conosceranno: GAKEEN.

Gakeen, il robot magnetico (マグネロボ ガ・キーン Magune Robo Ga・Kīn)
Che flash, eh! Per i nostalgici, alla fine del post, metto la sigla.
Il paragone mi è sorto spontaneo, un uomo e una donna interconnesi a un robot d'acciaio. Ma se inizio a fare i paragoni, non finisco più. A mio avviso, Del Toro ha omaggiato gli anime, non li ha "plagiati", e per questo non posso che ringraziarlo. 

PS: Il GAKEEN non è da confondersi col GAIKING ;) 
Da Pro avevo messo il trailer del film action  :D

PACIFIC RIM: Charlie Hunnam interpreta Raleigh Becket mentre
Rinko Kikuchiveste i panni di Mako Mori, che è fantastica!
Tornando a Pacific Rim, ha una storia ben gestita. Facile, ma abbastanza intrigante da reggere fino alla fine senza annoiare. E' vero che è un film studiato per far combattere robot e mostri, ma Del Toro è riuscito a fondere ambientazione, relazioni umane, organizzazione mondiale per la difesa e scienza con semplicità e immediatezza. 

Pochi personaggi, ma be caratterizzati. Soprattutto Mako, l'unica donna che riesce a mantenere alta l'attenzione senza perdere in grazia e femminilità. Bellissima la parte sulla sua infanzia.
Altro personaggio degno di nota, oltre al protagonista Raleigh Becket (copilota con Mako del robot Gipsy Danger, quello nella locandina) è Stacker Pentecost (interpretato da Idris Elba, ormai di casa nei film di settore). Ma abbiamo anche i due scienziati, simpaticissimi oltre che "fuori di testa". 
E la chicca: Ron Perlman.
Ma quanto è figo in Pacific Rim! :D
Riassumendo: 
-la trama ci sta
-i personaggi sono ben caratterizzati
-gli effetti speciali in 3D sono fantastici
-i robot sono sublimi 
...

Le immagini degli scontri sono da togliere il fiato e quando i robot avanzano nell'oceano è davvero un'emozione da vivere sul grande schermo. Non mi era mai capitato di pensare che lo schermo al cinema fosse piccolo come durante questo film. 
Che devo dirvi di più se non andate a vederlo? Ah, ecco: DA NON PERDERE!

PS: C'è una SCENA FINALE alla fine dei titoli di coda. ATTENZIONE!



SIGLA PRESA QUI!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...