27 luglio 2013

[recensione] Wolverine - L'immortale

[recensione] Wolverine - L'immortale 


Uscito nelle sale un paio di giorni fa, mi sono subito precipitata per vederlo ieri sera.
Wolverine - L'immortale (The Wolverine) è diretto da James Mangold e ovviamente interpretato sempre da Hugh Jackman

L'inizio è cupo e solitario, il nostro amico è tormentato dai ricordi su Jean (il film si aggancia all'ultimo X-Men senza però riprenderne le fila). La prima parte mostra da subito che il film parlerà solo del conflitto interno tra Logan e Wolverine. Infatti, quando uno (resto vaga così da non fare spoiler) gli chiederà il nome, lui risponderà: "Logan!". Un po' come se ripudiasse "Wolverine". E di fatti, tutto il film poggia su questo conflitto che da interiore diventa fisico, ma qui mi fermo.

NOTA: Strano caso, ma è molto simile a Iron Man 3. Temo che sia necessaria una terapia di gruppo dallo psicologo.
E poi quello con i "problemi" ero solo io, eh? :D
Si svolge in Giappone, che personalmente amo, e i co-protagonisti sono Giapponesi. E' quasi un Wolverine con le bacchette più che con gli artigli. :D

Senza dirvi altro della trama, accenno solo che si snoda abbastanza bene, con scene d'azione coinvolgenti (e un pizzico di umorismo stile "anime"), ma purtroppo ... e qui c'è un leggero neo, non è all'altezza di Wolverine stesso. 
A malincuore, devo dirvi che la storia è scorrevole, ma troppo semplice e un po' banale. Se non fosse stato per la presenza di Logan/Wolverine, poteva benissimo essere un normale film sulla Yakuza.
Ho avvertito molto la mancanza di "X-men", di mutanti. Ce ne sono pochissimi, si contano su una mano, e a parte Rila Fukushima che interpreta Yukio (fantastica!) l'altra prima donna (Viper) non mi ha detto molto, anzi... l'ho trovata scontata e stereotipata.

!SEGUE UN LEGGERO SPOILER!
YUKIO ^___^
Tanto caruccia, sembra uscita da un anime.
C'è anche un po' di Tetsuo, molto cyberpunk ;) Apprezzato.
Non mi ha coinvolto Tao Okamoto che interpreta Mariko Yashida, piatta. Non pervenuta. E' parte indispensabile della storia, ma io l'avrei sostituita con Yukio. :) 
E detto tra noi, dopo la mitica Jean è davvero una forzatura quel che accade... stonatura mostruosa. Non mi è piaciuto per nulla. 

Le scene di scontri, arti marziali e la scena finale: buone.
Gli effetti speciali, quei pochi, sono ben gestiti. Potevano sforzarsi un po' di più, però. :(

Il conflitto Logan/Wolverine ben costruito anche se a tratti abbassa troppo il tenore del film.

La scena che più ho apprezzato è quella su Nagasaki.

!FINE LEGGERO SPOILER!


CONCLUSIONI: E' un buon film, ma non ottimo e di sicuro non è all'altezza delle Origini. E' quasi un film di passaggio e a se stante, d'intrattenimento ma senza brividi. Logan resta lui, con le sue battute e il suo ghigno selvaggio. Impareggiabile la scena dell'orso, anche commuovente.
La scelta di ambientarlo in Giappone sarà sicuramente apprezzata per chi come me lo adora, gli altri non so. E' forse un fattore limitante. 
Io lo consiglio per tanti motivi, comunque, il primo è perché è Wolverine, non si può non vederlo! :) 

ATTENZIONE ALLA SCENA FINALE DOPO I TITOLI DI CODA, quella sola vale però il biglietto. La premessa del prossimo è PAZZESCA! E dunque, gustatevi questo Wolverine "alla soia" in attesa del piccante.

2 commenti:

  1. Visto anch'io, ieri.
    E Le Origini mi aveva convinto talmente poco da farmi rivalutare questo L'immortale, che non ho trovato memorabile ma, via, decoroso.
    Concordo sulla presenza di Jean Grey pretestuosa e per nulla funzionale alla vicenda... e alla megascimmia che monta dopo i tre minuti di scena finale.
    Voglio restare ibernato fino al prossimo maggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la tua opinione sul tuo blog, si capisce che proprio non l'hai digerito.
      Aspettiamo maggio 2014 tenendo le dita incrociate. Ibernato, no dai :D tra poco arrivano altri titoli interessanti ^_^ Elysium, ad esempio. Speriamoo. E Riddick uh uh uh.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...