16 febbraio 2017

[film] Split (Leggero spoiler)


Il nuovo film di Shyamalan "Split" è sorprendente, non solo per come si sviluppa la trama, ma soprattutto per la superba interpretazione di James "Professor X" McAvoy.
La trama è semplice, è il caso di una persona dalle molteplici personalità, ma c'è un punto su cui vorrei soffermarmi e di cui parlarvi: può la mente mutare il corpo?
Ecco il sottotesto, a mio avviso, del film "Split".

Senza farvi spoiler, sulla mia domanda, vi dico che sono in accordo col regista. Sì, la mente può mutare il corpo.

Il film si basa su una storia vera, il caso Billy Milligan che negli anni '70 aveva rapito e violentato tre studentesse, fu assolto per infermità mentale; aveva ben 24 personalità. 
Come nel film, esse hanno un codice di condotta fra loro e delle "gerarchie" di potere. Inquietante, eppure vero. Queste erano in una stanza e quando il riflettore s'accendeva su una, questa emergeva.

C'è anche un retroscena da giallo alla Hollywood; a quanto pare c'era la Warner Bros che doveva fare il film con DiCaprio, uscirà o non uscirà? Era tratto dal romanzo "La stanza piena di gente" di Keyes che di basa appunto sulla storia di Milligan. Lo vedremo mai? Non si sa. Intanto abbiamo un ottimo romanzo, vi lascio il link per Amazon e un film liberamente ispirato.


Come dicevo il film Split non solo presenta un'ottima regia, ma si sviluppa con un ampliamento del personaggio graduale. Sembrano in pochi, all'inizio. Ma c'è il ruolo della psicologa che è affascinante per quanto è ben gestito. Lei riesce a smascherare una personalità che si fingeva un'altra ancora.
Geniale.
McAvoy è incredibile, riesce a modificare il volto in presa diretta e a farti capire che c'è dietro un'altra personalità. Superbo! 

Ecco,  aspettatevi un thriller alla Sesto Senso, per i colpi di scena, ma non a quel livello. Credo sia insuperabile.

Due brevi note sulla "Bestia" dentro l'avviso di spoiler, qui vi dico solo: apprezzabile, ma io avrei dato più risalto.

Cosa non ho apprezzato più di tanto: i diversi flashback sulle ragazze, una soprattutto. Un po' confondono la trama portante. Potevano gestirli con dei dialoghi, ad esempio. Capisco motivare le conoscenze di una di queste, per motivi legati alla storia, ma a tratti non si comprende chi sia il protagonista e siccome ne abbiamo 24 con la stessa faccia, io avrei lasciato stare i flashback. 

!!!LEGGERO SPOILER!!!
La differenza sostanziale tra il vero caso di Milligan e il film Split è proprio nella personalità 24.
Nel film è "La Bestia", in Milligan era lui (la personalità originale).

Nel film, il protagonista si chiama Kevin e compare poco. Ma non è la 24esima personalità. Questo cambio credo sia scenico per il film, ma poco plausibile nella vita vera. 
A ogni modo, "La Bestia" è molto veritiera e le sue mutazioni sono fattibili. La mente in questo caso ha mutato il fisico del protagonista dandogli aspetti quasi surreali, eppure sono reali. Non solo, si parla di una personalità col diabete, e che deve farsi l'insulina. Solo quando c'è quella personalità però. E' interessante, molto. Sembra che in molti casi l'effetto placebo funzioni e che quindi il potere sia davvero nella mente. 

Altra nota, alla fine del film c'è una citazione su Unbreakable e chi la fa? Lui, David Dunn, il mitico Bruce Willis :) Ho molto apprezzato. Che ci sia in cantiere qualcosa? 
 !!!FINE SPOILER!!!


A me è piaciuto. Lo rivedrò di sicuro per notare meglio certi dettagli che alla prima visione al cinema, purtroppo, sfuggono in funzione delle prime impressioni.
Ci sono alcune immagini, soprattutto sul finale, che potrebbero impressionare i più sensibili, ma è un thriller di un regista già famoso per alti e bassi e quindi sapete già il tenore. Il suo stile c'è, direi che posiziono "Split" nei vincenti. Se andate a vederlo, o l'avete già visto, fatemi sapere la vostra opinione.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...