14 febbraio 2017

[serie tv] Legion - Marvel (leggero spoiler)


É iniziata la mini serie di otto puntate di Legion, la nuova serie tv tratta dall'universo Marvel, nel senso che ne prende il protagonista, ma al tempo stesso si slega dagli X-Men per mostrare un universo parallelo.

Due veloci note e le mie impressioni sul pilota, senza troppi spoiler (e cmq nulla di eclatante) così da non rovinare la sorpresa a chi volesse vederselo.

L'approccio è particolare: musichetta anni '70 e immagini frammentate del protagonista David Haller (interpretato da Dan Stevens) che ha più o meno sempre le mani in testa (e poi si scoprirà il perché). 
Balzo temporale, siamo in un ospedale psichiatrico perché lui ha tentato il suicidio e ora lo "curano" con dei farmaci. Qui, tra i diversi pazienti, risaltano due figure:
- Lenny Busker (Aubrey Plaza) che potrebbe anche non essere davvero lì...
- Sydney Barrett (Rachel Keller) che c'è, ma nessuno poi se ne ricorda, tranne David


A prescindere da chi è solo nella mente di David e chi no, i balzi temporali rendono la puntata godibile fino alla fine. Un puzzle che diverte e intrattiene. Gli effetti speciali sono ottimi, anche se già visti in Cloud Atlas... ma non mi lamento. Sono visivamente magnifici e si immergono bene nella psiche del personaggio. 

Legion
Cloud Atlas
Il pilot introduce alla serie, apre domande e non spiega nulla. In un certo senso nemmeno l'epoca in cui siamo, che si suppone gli anni '70 (musica, abbigliamento, oggetti), ma considerando che il tempo presente non è specificato, non è detto che sia poco più avanti. 

A me ha colpito per regia e per come si snodano gli eventi. A me piace quando cambiano epoca per mostrare il ricordo in modo efficace e senza noiosi racconti a voce dei protagonisti. Dinamico, essenziale e con dialoghi ben costruiti, Legion è un buon inizio.
Staremo a vedere se reggono otto puntate. Tengo le dita incrociate. :)


Trailer del pilot  QUI!


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...