18 maggio 2017

[attualità] Sequestrata "pellicola" Pirati dei Caraibi 5, la vendetta di Salazar


La faccia di Johnny Deep alla notizia del "sequestro" della pellicola del nuovo film sul pirata Jack Sparrow, praticamente l'unico personaggio che da da vivere al caro Johnny che, a quanto pare, tanto buono non è (almeno da quel che dice l'ultima ex moglie).

Comunque, non sia mai che faccia gossip, il mio era una sorta di incipit per la notizia (a mio avviso surreale) che alcuni cyber criminali (li chiamano così...) sembrerebbero ricattare la Disney a cui hanno rubato (il master???) del film Pirati dei Caraibi 5: La vendetta di Salazar. Unica copia che potrebbe finire online, non tutta un "pezzettino". 
OMG!!! 😷

Non solo, se non pagano i bitcoin (moneta virtuale usata soprattutto nel deepweb per l'anonimato) sono guai: la pellicola finirà in rete! 
OMG!!! (again) 😷

Cioè, non è che mi hanno sequestrato Johnny Deep, questi hanno preso una copia (o forse il master) di un film. Ma scusate, mi viene spontanea una domanda: la Disney non ha fatto una fottutissima copia? 😲

Un backup su una chiavetta, una copia nella nuvola, un DVD, una copia su un disco esterno... cioè c'è solo quella copia? Ma è possibile? Forse ho capito male. E' ovvio che è una "simpatica" operazione di marketing, anche perché il film finisce online comunque, quindi non vedo tutto questo trambusto.

Un appello in ogni caso per il "povero" Johnny che non solo deve mantenere qualche ex moglie (ho perso il conto), ma ha seri problemi con tanti suoi bisogni e vizi... 

Sono sul lastrico, abbiate pietà.
Ormai faccio due soldi solo con i Pirati.
Rendetemi il film...
Battute a parte, ma non vi sembra tutto assurdo? Ma anche quando hanno messo il film in rete, secondo voi davvero la gente non andrà al cinema? Sarebbe come dire che non si comprano più i libri perché vengono piratati. Sì, lo so. I danni ci sono, ma la maggioranza delle persone va ancora al cinema. Del resto, leggono ancora la carta, non sono tutti col Kindle. 
Non so voi, ma che la Disney non abbia una copia mi sembra fantascienza.
Voi come la pensate?

NOTA EXTRA: E' successo anche a Netflix con la quinta stagione di "Orange is the New Black", che è stata bruciata e messa online prima del tempo. Scusate, ma anche in questo caso, ma rivedere la vostra sicurezza informatica? E se capita, mettetela online subito prima dei pirati informatici, no? 
Forse sono io che non capisco. Ma qui si parla di film e serie tv, non di persone che rischiano di essere uccise.
Forse fatico a capire la "tragicità" perché non c'è in ballo la vita di nessuno, ma è una mera questione di tempo. Chi lo pubblica prima, in pratica. 
Esiste anche però il senso civico del pubblico, se si sa del furto, si potrebbe sensibilizzare la gente e chiedere di andare al cinema. Chissà mai che "la gente" ci stupisca. 
Sono ottimista? 😛
Probabile... 
#IBelieveInABetterWorld


2 commenti:

  1. Ovviamente è questione di marketing.
    Per far parlare di sé.
    Nel piccolo, circa dieci anni fa, successe anche con Distretto di Polizia, in Italia: qualcuno -non si sa come e chi- caricava gli episodi inediti giusto la mattina prima della messa in onda serale.
    Peraltro, erano episodi completissimi, prima del montaggio finale realizzato per far quadrare il minutaggio tv.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito, per marketing, c'erano problemi sul set, scoppiavano le coppie o si mettevano insieme... si vede che ora sono di moda i "sequestri delle pellicole"... povere pellicole, chissà che paura che hanno :P

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...