4 febbraio 2018

[Quando manca il caffè] I nuovi lettori; stiamo perdendo generi letterari?

Avviso importante prima di iniziare a leggere: NON E' UN POST DONNE CONTRO UOMINI O GENERE ROSA CONTRO FANTASCIENZA. Che sia chiaro fin dall'inizio! Perciò, abbassate le armi e fate un respiro profondo. 😂
Rilassatevi... la mia vuole essere un'analisi della società e di alcuni generi letterali.
Buona lettura.


A prescindere da Amazon, vi capita ancora di andare in libreria? 😁
Spero di sì. Io non ho rinunciato al cartaceo e compro entrambi. Certo, sono per l'80% ebook.
I motivi sono essenzialmente lo spazio e il costo. 
Comunque, l'ultima volta che sono stata alla Feltrinelli in Milano non solo ho notato che c'è sempre meno spazio e titoli per il settore della mia amata fantascienza (i titoli sono sempre quelli ...) ma pur di vendere qualcosa, li mettono nelle offerte o tra quelli scontati o addirittura li mimetizzano con altri generi sperando forse in un lettore distratto. 
Ho visto con i miei occhi Lolita di Vladimir Vladimirovič Nabokov vicino a Fahrenheit 451 di Ray Bradbury. Ora, ho letto entrambi, quindi non voglio criticare Lolita, anche perchè l'ho apprezzato molto, ma mi chiedo se davvero abbia un senso tutta questa confusione. 


Qui non stiamo parlando di stesso genere e vince il romanzo meglio promosso, qui stiamo assistendo all'agonia della fantascienza vera e propria. 
In libreria è più facile notarla. Gli scaffali svaniscono o diventano sempre più piccoli.
Negli store come Amazon è più complicato, ma basta controllare la top 100 e noterete da soli che un romanzo di genere rosa stagna per settimane e comunque mezza classifica è per loro. Ma dove sono i romanzi di fantascienza? Non entrano se non quando ci sono promozioni a 0,99 o i film al cinema, ma anche in questo caso restano un paio di giorni e poi tornano nel limbo.

La fantascienza vende ancora?
E' questo che mi chiedo. 😒
Eppure al cinema i film della Marvel vanno alla grande. Sono sempre pieni. Chiarito questo, e anche che i videogiochi vendono bene, mi chiedo: l'agonia è solo letteraria?

Se siete scrittori e state pensando: "Ma io vendo, e bene anche!"
Allora non conoscete le vendite di un'autrice/autore di romanzi rosa! Informatevi e sbiancate. 

Tanto per dire, faccio un esempio su Amazon
Romanzo rosa primo in classifica "Romanzo rosa"= top 5/10 della classifica GENERALE
Romanzo fantascienza primo in classifica "Romanzo fantascienza/fantasy/horror - sottocategoria fantascienza"= fuori della top 100, di solito viaggia tra 140 e 150.
Abbiamo invece i soliti fenomeni mondiali vedi Harry Potter che rientrano in top 100, ma sono fantasy, non fantascienza. 


Quindi, dove sono i lettori di fantascienza?
Esistono ancora?
Oppure la nuova generazione non c'è mentre la vecchia agonizza?

Nel romanzo rosa non solo s'è rafforzata la "vecchia" generazione che è passata anche a scrivere, ma c'è una fortissima nuova generazione di giovani autrici, anche You Tuber. Si sono date da fare e hanno invaso Amazon e le librerie. 
Quello che negli anni '90 era il fenomeno "Harmony" da edicola ora è di fatto un settore serio e ricolmo di professioniste con tanto di blogger agguerrite e admin di forum... 
C'è perfino il Festival del New Romance dedicato a Cannes, quest'anno alla seconda edizione. 


E la fantascienza?
Abbiamo la famosa Fiera Lucca Comics & Games... ma, cos'player a parte, vendono ancora i fumetti? Mi dicono che siano in agonia anche loro. Restano molti "feticisti" della carta, ma hanno lo stesso problema che invade il settore; tante parrucche e tante spade di gomma piuma, ma pochi acquisti di libri e fumetti. Certo, durante quest'evento qualcosa si smuove visto che ci sono gli autori e i fumettisti e gli illustratori che firmano autografi, ma non fanno in ogni caso i numeri necessari per dire che il settore c'è ed è in forma. 
Guardate questo filmato, bellissimo, per carità... ma quanta gente vedete con in mano qualcosa che non sia una spada di gomma? Fateci caso, sono quasi tutti cos'player.
E' questo ormai il settore? Selfie e costumi?


Ho fatto oltre 50 fiere da addetta al settore sia a Lucca che all'estero, cioè io stavo in stand a vendere e quindi posso dire con cognizione di causa che c'erano già dei problemi anni fa. 
I manga, per esempio.
Ora guardano la serie in streaming, ma non comprano nè il fumetto nè il gadget. Invece io prima leggevo il fumetto, poi passavo alla serie che di solito arrivava in Italia almeno un anno dopo.
Ora è in diretta con i sottotitoli (e purtroppo spesso in modo illegale).
Questo fa la differenza? Potrebbe essere, secondo me.

"Viviamo in un'epoca dove la cultura è fluida"

Questo è il motto della nuova generazione: FLUIDO
Tutto è fluido: musica, libri, film, serie... e personalità.

Eppure il libro è di carta e quello del genere rosa vende. Perché la fantascienza agonizza?

A questo punto, mi viene spontanea la domanda. 
Chi legge i romanzi di fantascienza?
Dal film culto "La rivincita dei Nerds" 1984
Non ci sono più i Nerd di una volta 😭
Sono in via di estinzione, come i lupi e i panda. 
Oppure, ho pensato che si siano evoluti in una nuova specie.


Ecco qui i nuovi "nerd" milionari o comunque più indaffarati a navigare nel darknet che a leggere i fumetti o i romanzi di fantascienza, perché la fantascienza la vivono ogni giorno e, in alcuni casi, la creano, come ha fatto lui, Mark Zuckerberg.

E così mentre le donne lettrici diventano scrittrici da record, gli uomini lettori diventano manager, oppure semplicemente non leggono più perché presi da altri problemi.
Preparatevi perché queste mie frasi vi faranno male.

- molti quarantenni sono padri di famiglia e sono divorziati (è ovvio che non leggono e sono impegnati a pagare alimenti, un mutuo, il nuovo affitto ecc.)
- i nuovi poveri sono gli stessi di cui sopra che non hanno uno stipendio alto da permettere loro un affitto in un nuovo appartamento (è ovvio che non leggono!)
- i ragazzi nati dopo il 2000 già crescono in una società tecnologicamente evoluta, ovvero con Facebook. Non credo che provino interesse nel leggere romanzi con i Robot, già esistono...


Siamo onesti con noi stessi. E' più importante avere il nuovo smartphone o la versione di carta di Cloud Atlas di David Mitchell? Quanti di voi hanno davvero letto il libro e quanti sono solo andati a vedere il film? Bugiardelli... 😛


Questo è l'esempio con cui faccio il confronto. 
Quante lettrici hanno invece letto "50 sfumature di grigio" e quante sono poi andate al cinema?
L'opposto di Cloud Atlas. Ve lo assicuro.  

Un vero paradosso, quindi, non trovate?
La fantascienza rende il lettore in apparenza colto e quindi dice che la legge, quando non è così e invece leggono le trame su Wikipedia. Mentre il romanzo rosa ancora è soggetto a critiche e pregiudizi, quindi molte non dicono che leggono, ma le classifiche parlano chiaro. Sono un vero esercito. 

Tra i due, regge il giallo/thriller che per un motivo a me sconosciuto, non soffre più di tanto e sembra essere un campo neutro tra uomini e donne. Meglio così per loro. Lo stesso vale per la saggistica.

Intanto, la mia fantascienza come può sopravvivere all'apocalisse?
Non lo so. 
Ho scritto questo articolo perché vedo la sua sofferenza, il suo rantolare nel silenzio e dietro il menefreghismo di tutti. Sempre a parlare di grandi vecchi autori, ma dei nuovi mai. 
Dei nostri italiani, mai.
Io ho provato, riaprendo le interviste, ma sapete che è successo? Che alcuni erano così pieni di sè che non mi hanno dato le risposte e volevano solo il commento a 5 stelline su Amazon. La mia reazione è stata quella di richiudere le interviste. 😠

Se il genere rosa ha un pregio è soprattutto l'unione tra loro; si supportano, si recensiscono, si promuovono... poi certo, ci sono schermaglie, ma è ormai così vasto che tutti riescono a vedere un po' di luce.
Qui invece annaspiamo nella penombra della superbia. 
Arroganti e egoisti, solo dopo un racconto di fantascienza come fossero discepoli di P. K. Dick.

Il genere fantascienza sta morendo.
Io vi ho avvisato.
I nuovi lettori non ci sono, e io vi ho detto la mia opinione in merito ipotizzando degli scenari sociali verosimili per quel che mi è concesso. Che si fa?

Mentre ci pensate, suggerisco la visione di un film del 2006, Idiocracy.
Perché questo titolo?
Perché saremmo dei veri idioti a far morire la fantascienza, ma a quanto pare...

2 commenti:

  1. Purtroppo sono completamente d'accordo con te e temo non ci si possa fare nulla se non sperare che sia solo una tendenza momentanea e non definitiva.
    Tutto dipenderà dalle generazioni future e da come verranno educate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non possiamo che sperare in un romanzo o film che traini poi il settore. :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...